Tutti i Martedì ore 20:30-22:30 presso “il Cerchio dalla Libia a Via Libia” – via Libia, 72

Laboratorio di presentazione di questo magnifico strumento di azione sociale

Cos’è il Teatro dell’Oppresso
E’ un sistema di giochi, esercizi e tecniche per favorire il clima di gruppo e portare allo scoperto i conflitti presenti nelle nostre società e cercare soluzioni collettive. Il Teatro dell’Oppresso è una metodologia educativa ed uno strumento di azione sociale, utilizzato in tutto il mondo in molteplici ambiti: educazione, cultura, arte, politica, psicoterapia, diversità sessuali, inclusione giovanile, dipendenze, accompagnamento di persone richiedenti asilo, rifugiati, senza fissa dimora, persone private di libertà ed altre categorie svantaggiate.

Cosa faremo durante il laboratorio

Il laboratorio includerà giochi-esercizi che sono alla base del teatro dell’oppresso. A tutti verrà data la possibilità di esplorare le proprie capacità espressiva ed i propri talenti. Si costruirà un’atmosfera non giudicante, nella convinzione che ciascuno può fare del suo meglio in relazione alle proprie possibilità ed alla propria esperienza.

Modalità di partecipazione

Dedicato a chiunque voglia avvicinarsi al Teatro della Tenerezza/Teatro dell’Oppresso. E’ possibile partecipare anche a singoli incontri.

Si richiede un’offerta libera per ciascun incontro.

Info ed iscrizioni

e-mail: teatrodellatenerezza@gmail.com
sms, watsup, tel: 349.1240429

Coordinatore del Laboratorio: Antonio Graziano

Operatrori ed Operatrici: Barbara Bertozzi, Stefania di Prima, Elena Savini, Elena Merciari, Claudia Sosai, Sara Trigolo, Fancesa Buono, Hameda Fofana, Naveed Ilyas e Atta

Altri eventi in programma

IntroLab: Sabato 12 Maggio ore 16:00-20:00 info

IntroLab; Domenica 10 Giugno ore 16:00-20:00 info

FlyerManuale

ScaricaloGratis